Inizio della pagina -
Logo DISCO
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
Logo Ateneo
   
Per gli Studenti
Tecniche di interazione uomo-macchina

Docente : R. Polillo

Settore scientifico-disciplinare: INF-ING/05

Anno: II

Semestre: II

Percorso: B

crediti: 6



Descrizione e Programma del Corso

Conoscenze: Le problematiche generali considerate dalla disciplina della Human Computer Interaction

Abilità: Capacità di progettare un'interfaccia utente di qualità, e capacità di valutare criticamente pregi e difetti di un'interfaccia utente di un prodotto software esistente (e in particolare un'interfaccia web)

Programma:

Parte prima: Introduzione al design dell'interazione uomo-computer

  1. La nozione di usabilità.
  2. Chi è l'utente? percezione, cognizione, cultura.
  3. Progettazione centrata sull'utente. Analisi dell'utente, dei compiti e del contesto d'uso.
  4. L'importanza della prototipazione. Modelli di sviluppo iterativi.
  5. Il ciclo "compito - artefatto".
  6. Tecniche per la valutazione di usabilità: ispezioni , basate su euristiche cognitivi, inchieste, test di usabilità

Parte seconda: Il design dell'interazione

  1. Il "golfo dell'esecuzione" e il "golfo della valutazione"
  2. I principi del dialogo secondo la ISO 9241; le euristiche di Nielsen
  3. Comunicazione visiva e design dell'interfaccia: testo, grafica e immagini per migliorare la usabilità
  4. Gestalt, colore, tipografia. Discussione di esempi.
  5. Il trattamento degli errori: tipi di errori; prevenzione e gestione degli errori.

Parte terza: La evoluzione dei paradigmi di interazione uomo-computer

  1. Il paradigma "scrivi e leggi"
  2. Il paradigma "indica e compila"
  3. Il paradigma "non dirlo, fallo!"
  4. Il paradigma point & click
  5. Ubiquitous computing
  6. Paradigmi emergenti: interfacce vocali, interfacce immersive, agenti intelligenti

Parte quarta: Il design delle applicazioni web

  1. La usabilità dei siti web
  2. Un modello di qualità per i siti web basato su 7 caratteristiche: architettura, comunicazione, funzionalità, contenuto, gestione, accessibilità, usabilità
  3. Esempi di applicazione del modello

Testi consigliati:

  • Roberto Polillo, Il check-up dei siti web, Apogeo, 2004
  • Donald Norman, La caffettiera del masochista, Giunti Editore

Lucidi e dispense dalle lezioni

Approfondimenti

Google Translate
Translate to English Translate to French Translate to German Translate to Spanish Translate to Chinese Translate to Portuguese Translate to Arabic
Translate to Albanian Translate to Bulgarian Translate to Croatian Translate to Czech Translate to Danish Translate to Dutch Translate to Finnish Translate to Greek Translate to Hindi
Translate to Hungarian Translate to Irish Translate to Japanese Translate to Korean Translate to Norwegian Translate to Polish Translate to Romanian Translate to Russian Translate to Serbian
Translate to Slovenian Translate to Swedish Translate to Thai Translate to Turkish

(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 30/03/2011