Inizio della pagina -
Logo DISCO
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
Logo Ateneo
   
Per gli Studenti
Robotica

Codice ins.

Insegnamento

CFU ins.

Tipo ins.

Anno

Sem.

SSD ins.

Responsabile insegnamento

E3101Q051

Robotica

4

OBS

3

2

INF/01

SORRENTI Domenico

 

Robotics

 

 

 

 

 

 

Obiettivi e contenuti:
Lo studente apprende nozioni introduttive di robotica industriale. In particolare: il formalismo per la rappresentazione delle rototraslazioni, necessario per la modellazione delle catene cinematiche, gli aspetti fondamentali del controllo a giunti indipendenti, i dispositivi sensoriali tipici dei robot industriali, etc.

Programma:

  • impiego di robot nelle applicazioni industriali: esempi, motivazioni
  • cinematica dei bracci: rappresentazione di rototraslazioni, convenzioni di Denavit-Hartenberg
  • cinematica diretta ed inversa, con esempio relativo ad uno specifico braccio
  • programmazione dei robot
  • cenni alla interpolazione di traiettoria nello spazio dei giunti e nello spazio cartesiano
  • dispositivi sensoriali di uso comune in robotica industriale

Risultati di apprendimento previsti:
Oltre alle conoscenze previste come programma, lo studente, mediante il progetto, apprende ad organizzare il proprio lavoro e ad anteporre una fase di modellizzazione del problema, anche analitica, prima della realizzazione. Il progetto consiste in una limitata realizzazione relativa ad argomenti coperti durante le lezioni,

Prerequisiti:
È suggerita, ma non obbligatoria, una precedente esposizione all'algebra delle matrici (matematica discreta) ed all'automatica (controlli automatici per l'informatica).

Tipo esame:
Orale

Tipo valutazione:
Voto finale

Aims and contents:
The studentes learns introductory issue about industrial robotics. In particular, the formalism for representing roto-translations, required for modeling kinematic chains, basics of independent joint control, typical sensors in use in industrial robotics, etc.

Program details

  • usage of robots in industrial applications:examples, motivations;
  • arm kinematics: representation of roto-translations, Denavit-Hartenberg conventions;
  • direct and inverse kinematics, example for a specific arm;
  • robot programming;
  • trajectory interpolation in joint and cartesian space;
  • sensors in common use in industrial robotics;

Learning outcomes
Beside the knowledge mentioned in the program, the student, by means of the project, learns to plan his/her work, e.g., to start with modeling the problem, perhaps with equations, before implementation. The project is a limited implementation about topics covered during the classes.

Prerequisites
It is suggested, though not mandatory, some confidence with matrix algebra, and control theory.

 

 

Approfondimenti

Google Translate
Translate to English Translate to French Translate to German Translate to Spanish Translate to Chinese Translate to Portuguese Translate to Arabic
Translate to Albanian Translate to Bulgarian Translate to Croatian Translate to Czech Translate to Danish Translate to Dutch Translate to Finnish Translate to Greek Translate to Hindi
Translate to Hungarian Translate to Irish Translate to Japanese Translate to Korean Translate to Norwegian Translate to Polish Translate to Romanian Translate to Russian Translate to Serbian
Translate to Slovenian Translate to Swedish Translate to Thai Translate to Turkish

(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 11/11/2013