Inizio della pagina -
Logo DISCO
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
Logo Ateneo
   
Per gli Studenti
Ingegneria del software (complementi)

Codice ins.

Insegnamento

CFU ins.

Tipo ins.

Anno

Sem.

SSD ins.

Responsabile insegnamento

E3101Q041

Ingegneria del Software (Complementi)

4

OBS

3

2

ING-INF/05

RAIBULET Claudia

 

Software Engineering - Complements

 

 

 

 

 

 

Contenuti:
Principi, tecniche e strumenti per lo sviluppo di software. Pattern ed esempi della loro applicazione nello sviluppo del software. Best practices in Java. Metriche per la valutazione della qualità del codice. Esempi di progetti software e le problematiche affrontate.

Obiettivi formativi:
Acquisire conoscenze più avanzate di sviluppo del software rispetto a quelle acquisite durante il corso del II anno. Conoscere ed applicare i pattern durante lo sviluppo del software. Imparare numerose best practices in Java. Conoscere ed utilizzare metriche di valutazione della qualità del codice.

Prerequisiti:
Nozioni base di programmazione (vedi insegnamento "Programmazione 1" e Programmazione 2") e di ingegneria del software (vedi insegnamento "Ingegneria del software").

Metodi didattici:
Verranno svolti 3 crediti di lezioni frontali e 1 credito di esercitazioni; il materiale didattico sarà disponibile nella piattaforma di e-learning per approfondimenti.

Programma esteso:

  • Approfondimenti di UML ed in particolare dei diagrammi che non sono stati presentati nel corso del II anno. UML2: le principali estensioni.
  • I Design Pattern: esempi ed applicazioni
  • Progettazione object-oriented con i Design Pattern
  • Progettazione dell’architettura software con i Design Pattern
  • Best Practice in Java
  • Valutazione della qualità del codice: esempi di metriche
  • Riconoscimento di code smell nel codice e tecniche di riconoscimento basate su metriche
  • Tecniche di refactoring
  • Introduzione agli Anti Pattern
  • Esempi di progetti software e le problematiche affrontate.

Testi di riferimento:
I. Sommerville, Ingegneria del Software, Pearson, 8° ed, 2007.
C. Larman, Applicare UML e i Pattern – analisi e progettazione orientata agli oggetti, Pearson, 3° ed, 2005.

Modalità di verifica dell'apprendimento:
Tipo esame:
Scritto e orale

Tipo valutazione:
Voto finale

Contents:
Principles, techniques and tools for software development. Patterns and examples of their application in software development. Best Practices in Java. Metrics for assessing the quality of the code. Examples of software projects and issues addressed.

Course Objectives:
Acquire more advanced knowledge concerning the software development compared to those acquired during the course of the second year. Understand and apply patterns during software development. Learn many best practices in Java. Know and use metrics for evaluating the quality of the code.

Prerequisites:

Programming (see "Programming 1" and "Programming 2") and software engineering (see "Software Engineering").

Teaching methods:
3 credits of traditional teaching plus 1 credit of seminars; course materials will be available in e-learning platform for further study.

Program:

  • Advanced UML diagrams, in particular those which were not presented during the second year. UML2: the main extensions.
  • Design Patterns: examples and applications
  • Designing Object-Oriented Software with Patterns
  • Software architecture design with Design Patterns
  • Best Practices in Java
  • Assessment of code quality: examples of metrics
  • Code smell recognition and related recognition techniques based on metrics
  • Refactoring techniques
  • Introduction to Anti Patterns
  • Examples of software projects and the issues addressed.

Bibliography:
I. Sommerville, Software Engineering, Pearson, 8° ed, 2007.
C. Larman, Applying UML and Patterns: An Introduction to Object-Oriented Analysis and Design and Interactive Development, Pearson, 3° ed, 2005.

Verification:
Examination:

Written + oral presentation

Evaluation:
Final grade

 

Approfondimenti

Google Translate
Translate to English Translate to French Translate to German Translate to Spanish Translate to Chinese Translate to Portuguese Translate to Arabic
Translate to Albanian Translate to Bulgarian Translate to Croatian Translate to Czech Translate to Danish Translate to Dutch Translate to Finnish Translate to Greek Translate to Hindi
Translate to Hungarian Translate to Irish Translate to Japanese Translate to Korean Translate to Norwegian Translate to Polish Translate to Romanian Translate to Russian Translate to Serbian
Translate to Slovenian Translate to Swedish Translate to Thai Translate to Turkish

(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 11/11/2013