Inizio della pagina -
Logo DISCO
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
Logo Ateneo
   
Per gli Studenti
Ambiente .net

Docente: Stefano Pinardi

Crediti: 6 CFU

Descrizione e Programma del Corso

 

Obiettivi didattici

1. Apprendere i  concetti relativi all’ambient .NET, concentrandosi esclusivamente sul linguaggio C#, con il metodo "learning by doing".

2. Imparare a perseguire un obiettivo  progettuale, nel rispetto delle specifiche di progetto e dei vincoli temporali.

3. Sviluppare le capacità di team: rispetto della suddivisione dei compiti, rispetto delle tempistiche individuali  e di gruppo, rispetto delle dinamiche di gruppo.

4. Stimolare le capacità di presentazione del risultato ottenuto.

Obiettivi tecnici

Realizzare un applicativo distribuito,  a componenti, in ambiente .NET utilizzando come linguaggio di elezione C#; l’applicativo potrà essere di tipo C/S o distribuito, orientato all comunicazione, utilizzerà il remoting o un metodo di  chiamata a web services, altrimenti l’infrastruttura offerta da WCF (Windows Communication Foundation) per la comunicazione e le chiamate distribuite, sarà multithreading, richiederà lo sviluppo di una GUI (Graphic User Interface) per l’interazione con l’utenza e utilizzerà eventualmente una base di dati SQL. Durante il corso potrebbero essere toccati alcuni argomenti specifici relativi alle reti, al DNS e al sistema operativo Microsoft Windows Longhorn e quindi potrebbe essere richiesta l’interazione con

Argomenti principali del corso

1.      Introduzione al Framework .NET e al CLI: concetti base

2.      Introduzione alla programmazione C# di base (con esempi)

3.      Richiami brevissimi di programmazione ad oggetti (con esempi in C#)

4.      Uso di Vstudio .NET 2005

5.      Uso delle form in C# (con esempi)

6.      Multithread e sincronizzazione in C# (con esempi)

7.      Remoting (comunicazione tra componenti) (con esempi)

8.      Reti e Dominio (con esempi)

9.      AD service  (con esempi)

10.  Accesso a SQL

11.  WMI (eventualmente)

12.  WCF (Windows Communication Foundation)

 

Il corso prevede oltre alle ore di lezioni frontali,  24 ore di esercitazione a taglio pratico e 24 di laboratorio,  che  si terranno al LIB dove si affronteranno gli argomenti visti alle esercitazioni.

Progetto

Il progetto verrà realizzato in gruppi di tre persone (sono ammissibili gruppi di due persone, ma il carico  di lavoro non verrà diminuito).


Sviluppo del progetto

A metà corso i gruppi  stileranno una “mini presentazione “ in power point (o con strumento analogo) di massimo 6 slide, di durata massima di 5 minuti, dove spiegheranno come intendono procedere alla realizzazione del progetto: definizione delle caratteristiche principali del progetto; individuazione dei macro moduli o comunque delle parti autonomamente sviluppabili; individuazione dei ruoli delle persone all’’interno del gruppo e descrizione delle tempistiche individuali in funzione dei tempi di sviluppo del progetto. Le presentazioni andranno discusse in aula e sono parte dell’ esercitazione.

E' ammessa l’introduzione e lo sviluppo di parti integrate non previste dalle specifiche, anche in fasi successive; queste parti aggiuntive non frutteranno punti addizionali, se prima non saranno state sviluppate, e in modo adeguato, tutte le parti richieste dalle specifiche.

Svolgimento dell'esame

Durante l'esame il docente procederà all’analisi funzionale del progetto allo scopo di valutare la bontà delle specifiche scelte tecniche adottate, e le soluzioni proposte. Funzionalità ed usabilità (nel rispetto delle specifiche) saranno il criterio principale di valutazione.

Il progetto dovrà funzionare al momento dello svolgimento dell'esame (non si richiede quindi la “consegna del materiale” prima del giorno dell’esame) e dovrà rispettare tutte le specifiche date.

Prima della analisi del progetto il gruppo dovrà tenere una breve sessione di presentazione redatta in power point (o con strumento analogo) di massimo 10 slide, della durata di pochi minuti (massimo 10), in cui verranno descritte e giustificate le caratteristiche principali della soluzione adottata, le peculiarità tecniche e i pregi della specifica realizzazione. A corredo dovranno essere fornite una documentazione del progetto di una decina di pagine.

Dopo la presentazione, si passerà  all'esame pratico del funzionamento dell'applicativo: la soluzione verrà messa sotto stress (entro certi limiti), allo scopo di verificarne le caratteristiche e la usabilità. Sono ammessi piccoli, ma veniali, malfunzionamenti,  ma l’applicativo dovrà mostrare di funzionare in modo efficace, ovvero assolvere al suo compito in modo adeguato.

Infine, si passerà all'esame del codice sorgente, nelle sue parti salienti (alcune).

Bibliografia

Molto materiale è disponibile in linea (internet) sull’argomento: il corso ha scopi principalmente progettuali, per cui si consiglia allo studente, specie se abbastanza smaliziato di non comprare testi, ma di usare soprattutto i riferimenti on-line, il materiale già prodotto e disponibile in formato elettronico sul sito del corso, e quello presente in biblioteca (fino al 10%, il materiale si può fotocopiare).

Di seguito diamo comunque alcuni riferimenti:

 

  • Per chi non ha esperienza, neanche di base, su C# e sulla programmazione a oggetti:
    • M.Russo, Microsoft C#, Mondadori Informatica –I portatili, 2002  (piccolo

 manualetto, pagg. 240, circa 8 euro)

 

  • Un testo completo con codice su CD-ROM, orientato alla programmazione visuale, un po’ sovrabbondante rispetto agli obiettivi tecnici del corso. Per approfondimenti e per chi ha assolutamente  bisogno di avere sotto mano il testo stampato.
    • Mickey Williams, Visual C# .NET, Microsoft Press 2002 (in brossura e in inglese, pagg.700, circa 60 dollari)

 

  • Sulla AD (Active Directory) come directory service: esame interno della struttura, analisi, relazione con il dominio e alcuni esempi programmativi in C# e C++ (disponibile liberamente al sito del corso per gli studenti del corso)
    • S.Pinardi, E.Colombo, T.A.Aruanno, R.Bisiani, AD as a Directory Service, 2003 (sul sito del corso, pagg 60, free per gli studenti del corso; 14 euro in libreria, edito da Duke ).

 

  • Sul dominio, AD e intro al frameowrk, solo il capitolo 2, 3, 8 (copie presso la bilbioteca universitaria)
    • S.Pinardi, T.A.Aruanno, R.Bisiani, Windows 2000 & .NET in Action, Utet, 2002

 

  • Il sito di riferimento della Microsoft per tutti gli sviluppatori che usano la tecnologia Microsoft, include i riferimenti alla documentazione sulle librerie (insostituibile, aggiornata, a volte un po’ ostica)

 

 



Approfondimenti

Google Translate
Translate to English Translate to French Translate to German Translate to Spanish Translate to Chinese Translate to Portuguese Translate to Arabic
Translate to Albanian Translate to Bulgarian Translate to Croatian Translate to Czech Translate to Danish Translate to Dutch Translate to Finnish Translate to Greek Translate to Hindi
Translate to Hungarian Translate to Irish Translate to Japanese Translate to Korean Translate to Norwegian Translate to Polish Translate to Romanian Translate to Russian Translate to Serbian
Translate to Slovenian Translate to Swedish Translate to Thai Translate to Turkish

(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 25/03/2011