Inizio della pagina -
Logo DISCO
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
Logo Ateneo
   
Per gli Studenti
Realtà virtuale

Codice ins.

Insegnamento

CFU ins.

Tipo ins.

Anno

Sem.

SSD ins.

Responsabile insegnamento

E3101Q056

Realtà Virtuale

4

OBS

3

2

INF/01

 GARDIN Francesco

 

Virtual reality

 

 

 

 

 

 

Conoscenze:
Le problematiche generali considerate dalla disciplina della Realtà Virtuale

Abilità:
Capacità di realizzare di percezioni realistiche per utenti, mediante l'utilizzo di strumenti avanzati di attuazione e di sensori, le conoscenze di base dei meccanismi della percezione e delle relative tecniche di progettazione , e capacità di mutuare la conoscenza relativa al punto precedente nella valutazione di interfacce di interazione in generale.

Programma:
Introduzione al concetto di Realtà Artificiale: Definizione e cenni storici: Myron Krueger e Jaron Larnier
Nozione di canale fisiologico e cognitivo: Cenni sulla fisiologia dei canali sensoriali. Universo delle percezioni cognitive. Nozione di accoppiamento dei canali cogniti.Relazioni tra spazio reale e spazi virtuali. Modelli cognitivi associati ai diversi canali sensoriali

  • Progettazione di percezioni realistiche: funzione di realismo e relativa dimensione del dominio di tale funzione
  • Percezione della profondità spaziale, basi percettive e relative tecniche di realizzazione di 'stereo cues'
  • Nozione di driver per i dispositivi di attuazione e rilevazione
  • Dispositivi di attuazione: Schermi, schermi auto-stereoscopici, CAVE, Boom, caschi, occhiali shutter. Dispositivi di generazione di odori. Dispositivi e modelli di generazione di suoni stereo. Concetto di georeferenziazione dei suoni
  • Dispositivi di rilevazione. Sensori di posizione e gradi di libertà. Criteri di valutazione di un sensore: capacità discriminante spaziale-temporale, riproducubilità delle misure, dipendenza dal contesto, ecc. Tipologie di sensori e relativi principi di funzionamento
  • Nozione di autopercezione nella realtà Virtuale
  • Evoluzione della freccia nelle interfacce a finestre e livelli di autopercezione relativi.
  • Dispositivi di rilevazione accoppiati all'attuazione (haptic devices)
  • Architettura generale di un ambiente di interazione di Realtà Virtuale
  • Modellazione grafica di una realtà virtuale: ambienti e strumenti di realizzazione
  • Condivisione di ambienti di Realtà Virtuale
  • Realtà Virtuale Aumentata
  • Realtà Virtuale applicata.
  • Intelligenza Artificiale e Realtà Virtuale.
  • Telepresenza.
  • Esempi di applicazioni scientifiche e ingegneristiche della Realtà Virtuale. Esempi di applicazioni della Realtà Virtuale nel settore Medico e nel campo dei giochi.
Approfondimenti

Google Translate
Translate to English Translate to French Translate to German Translate to Spanish Translate to Chinese Translate to Portuguese Translate to Arabic
Translate to Albanian Translate to Bulgarian Translate to Croatian Translate to Czech Translate to Danish Translate to Dutch Translate to Finnish Translate to Greek Translate to Hindi
Translate to Hungarian Translate to Irish Translate to Japanese Translate to Korean Translate to Norwegian Translate to Polish Translate to Romanian Translate to Russian Translate to Serbian
Translate to Slovenian Translate to Swedish Translate to Thai Translate to Turkish

(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 11/11/2013