Page begin -
Logo DISCO
|
Go to the Highly accessible area
|
Go to the Content page
|
Go to the End of content
|
Go to the Main menu
|
Go to the Navigation Bar (location)
|
Go to the Navigation menu (tree)
|
Go to the Commands list
|
Go to the Further readings
|
Go to the Bottom Menu
|
Logo Ateneo
   
Education
Ergonomia cognitiva

Codice insegnamento: F9201P007

Docente:
Rossana Actis Grosso  

Finalità del corso
Questo corso ha l’obiettivo di fornire allo studente sia i concetti di base inerenti allo studio dell’ergonomia cognitiva - quali lo studio dell'errore umano e i metodi di prevenzione degli errori - sia un approfondimento degli aspetti peculiari che legano il design all’ergonomia. Particolare rilievo verrà dato agli aspetti “comunicativi” della progettazione user-centered, nella doppia accezione di usabilità e piacevolezza estetica.

Argomenti del corso
Introduzione all'ergonomia cognitiva ▪ I sistemi sensoriali e la raccolta e organizzazione di informazione ▪ Concetto e ruolo di affordance ▪ L'attenzione e il carico di lavoro mentale ▪ L'errore umano ▪ L'automazione ▪ L'usabilità ▪ Il ruolo dello psicologo in ergonomia ▪ Il design “emotivo” ▪ User-centered design e user experience ▪ Il laboratorio di ergonomia cognitiva.

Risultati di apprendimento previsti
Alla fine del corso, gli studenti dovranno:

  1. essere consapevoli delle implicazioni che la ricerca psicologica ha sullo sviluppo del design e della valutazione dei sistemi;
  2. essere in grado di spiegare l’importanza della progettazione user-centered;
  3. valutare come le tecnologie debbano essere disegnate per supportare la comunicazione e la collaborazione, e come il design può influenzare questi processi;
  4. valutare come le tecnologie possano influenzare l’esperienza dell’utente e come possano incoraggiare cambiamenti nel comportamento;
  5. essere in grado di applicare le maggiori teorie di psicologia cognitiva a casi-studio pratici;
  6. essere in grado di comunicare idee e risultati di ricerca anche in forma scritta;
  7. saper lavorare in gruppo.

Prerequisiti
È necessaria una conoscenza dell’inglese scritto per lo studio di articoli scientifici proposti durante le lezioni.

Bibliografia
Norman D. (2005), La caffettiera del masochista. Psicopatologia degli oggetti quotidiani, Firenze, Giunti Editore.
Norman D. (2004), Emotional design. Perché amiamo (o odiamo) gli oggetti della vita quotidiana, Milano, Apogeo.
Mantovani G. (a cura di, 2002), Ergonomia. Lavoro, sicurezza e nuove tecnologie, Bologna, Il Mulino.
Dispense delle lezioni.

Modalità d'esame
Esame scritto comprendente domande a risposte multiple e domande aperte, con integrazione orale.

Further readings
(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - last update of this page 25/08/2011