Page begin -
Logo DISCO
|
Go to the Highly accessible area
|
Go to the Content page
|
Go to the End of content
|
Go to the Main menu
|
Go to the Navigation Bar (location)
|
Go to the Navigation menu (tree)
|
Go to the Commands list
|
Go to the Further readings
|
Go to the Bottom Menu
|
Logo Ateneo
   
Education
Interazione uomo-macchina

Docente: R. Polillo

Crediti: 6 CFU

Descrizione e Programma del Corso

Conoscenze: Le problematiche generali considerate dalla disciplina della Human Computer Interaction

Abilità: Capacità di progettare un'interfaccia utente di qualità, e capacità di valutare criticamente pregi e difetti di un'interfaccia utente di un prodotto software esistente (e in particolare un'interfaccia web)

Programma:

Parte prima: Introduzione al design dell'interazione uomo-computer

  1. La nozione di usabilità.
  2. Chi è l'utente? percezione, cognizione, cultura.
  3. Progettazione centrata sull'utente. Analisi dell'utente, dei compiti e del contesto d'uso.
  4. L'importanza della prototipazione. Modelli di sviluppo iterativi.
  5. Il ciclo "compito - artefatto".
  6. Tecniche per la valutazione di usabilità: ispezioni , basate su euristiche cognitivi, inchieste, test di usabilità

Parte seconda: Il design dell'interazione

  1. Il "golfo dell'esecuzione" e il "golfo della valutazione"
  2. I principi del dialogo secondo la ISO 9241; le euristiche di Nielsen
  3. Comunicazione visiva e design dell'interfaccia: testo, grafica e immagini per migliorare la usabilità
  4. Gestalt, colore, tipografia. Discussione di esempi.
  5. Il trattamento degli errori: tipi di errori; prevenzione e gestione degli errori.

Parte terza: La evoluzione dei paradigmi di interazione uomo-computer

  1. Il paradigma "scrivi e leggi"
  2. Il paradigma "indica e compila"
  3. Il paradigma "non dirlo, fallo!"
  4. Il paradigma point & click
  5. Ubiquitous computing
  6. Paradigmi emergenti: interfacce vocali, interfacce immersive, agenti intelligenti

Parte quarta: Il design delle applicazioni web

  1. La usabilità dei siti web
  2. Un modello di qualità per i siti web basato su 7 caratteristiche: architettura, comunicazione, funzionalità, contenuto, gestione, accessibilità, usabilità
  3. Esempi di applicazione del modello

Testi consigliati:

  • Roberto Polillo, Il check-up dei siti web, Apogeo, 2004
  • Donald Norman, La caffettiera del masochista, Giunti Editore
  • Lucidi e dispense dalle lezioni

Vai al sito WEB del corso

Further readings
(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - last update of this page 25/03/2011