Inizio della pagina -
Logo DISCO
|
Visita la Versione ad elevata leggibilità
|
Vai al Contenuto della pagina
|
Vai alla Fine dei contenuti
|
Vai al Menu Principale
|
Vai alla Barra di navigazione (sei in)
|
Vai al Menu di navigazione (albero)
|
Vai alla Lista dei comandi
|
Vai alla Lista degli approfondimenti
|
Vai al Menu inferiore
|
Logo Ateneo
   
Didattica
Architetture

Docenti: C. Batini, R. Bisiani, A. Maurino, F. Tisato,

Crediti: 12 CFU

Obiettivi formativi
Conoscenze (sapere): conoscenza sistematizzata dei principali modelli architetturali relativi all'hardware, al software e all'informazione. Valutazione comparata di diversi approcci architetturali.

Capacità (saper fare): capacità di scegliere in modo critico i modelli architetturali più adatti a risolvere in modo efficace specifici problemi applicativi valutandone pregi e difetti

Articolazione:
Modulo Architetture Hardware (4 CFU)
Modulo Architetture Software (4 CFU)
Modulo Architetture dell'Informazione (4 CFU)

NB - L'attività di Esercitazioni (1 CFU) di Architetture Software è utilizzata per Architetture Hardware. L'attività di Esercitazioni (2 CFU) di Architetture Hardware è utilizzata per Architetture dell'Informazione.

Modulo Architetture Hardware (4 CFU)

Obiettivi formativi
Conoscenze (sapere): capire il funzionamento delle moderne CPU, sistemi di memoria e periferiche. Capire le architetture dal punto di vista quantitativo oltre che qualitativo.

Capacità (saper fare): Essere in grado di valutare le prestazioni dell'hardware.

Programma

  • Problematiche di Instruction Set e pipelining
  • Instruction Level Parallelism, approcci hardware e approcci software
  • Gerarchie di memoria
  • Multiprocessori
  • Sistemi embedded
  • Sistemi di memoria di massa
  • Reti di interconnessione e cluster

 

Modulo Architetture Software  (4 CFU)

Obiettivi formativi
Conoscenze (sapere): conoscenza dei principali modelli e stili di architetture software.

Capacità (saper fare): capacità di valutarne pregi e difetti in relazione a specifici problemi applicativi.

Programma

  • Architetture e stili architetturali: sistemi a componenti
  • Interazione fra componenti:
    • servizi
    • eventi
    • publish/subscribe
  • Middleware e integrazione di sistemi eterogenei: principi e piattaforme
    • Service Oriented Architectures
    • Software bus
  • Aspetti della progettazione
    • architettura del problema
    • architettura logica
    • architettura concreta
    • deployment
  • Studi di caso
    • business
    • automazione

Modulo Architetture dell'informazione  (4 CFU)

Obiettivi formativi
Conoscenze (sapere): il modulo ha l'obiettivo di fornire agli studenti una conoscenza approfondita delle problematiche della qualita' dei dati e delle informazioni, nelle diverse rappresentazioni, dei sistemi di basi di dati distribuite e sulle più importanti applicazioni avanzate di basi di dati (linguaggi di interrogazione basati su XML, basi di dati attive, basi di dati mobili, architetture e linguaggti per dati spaziali, architetture di data integration, repositories di dati e informazioni)

Capacità (saper fare): alla fine del modulo lo studente sarà in grado di: valutare la qualita' dei dati e delle informazioni, progettare basi di dati distribuite, scrivere transazioni distribuite e valutare eventuali criticità, svolgere interrogazioni su database XML, progettare basi di dati attive, progettare e utilizzare basi di dati mobili, progettare basi di dati su architetture di data integration, progettare repositories di schemi dati.

Programma

  • Qualità dei dati e delle informazioni
    • Qualità dei dati strutturati, qualità dei dati semistrutturati, qualita' delle mappe, qualità delle immagini
    • Una metodologia per l'assessment e il miglioramento della qualita' dei dati e delle informazioni.
  • Architetture di basi di dati distribuite
    • Trasparenza di distribuzione, di allocazione e di replicazione nelle BD Distribuite
    • Ottimizzazione delle interrogazioni
    • Progettazione di basi di dati distribuite
    • Controllo di concorrenza
    • Atomicità delle transazioni e protocollo 2PC.
    • Parallelismo.
    • Benchmark.
    • Basi di dati replicate.
    • Sicurezza delle basi di dati
    • Controllo degli accessi, logging
  • Architetture di Data Integration
    • Eterogeneita' e autonomia nelle basi di dati
    • Trasparenza dal modello, Trasparenza di significato.
    • Architetture di data integration
    • Progettazione di basi di dati su architetture di data integration

 

Modalità di esame
L'esame consiste di una prova scritta su problematiche tecniche specifiche e in una discussione orale su un progetto impostato autonomamente dallo studente.

Approfondimenti

Google Translate
Translate to English Translate to French Translate to German Translate to Spanish Translate to Chinese Translate to Portuguese Translate to Arabic
Translate to Albanian Translate to Bulgarian Translate to Croatian Translate to Czech Translate to Danish Translate to Dutch Translate to Finnish Translate to Greek Translate to Hindi
Translate to Hungarian Translate to Irish Translate to Japanese Translate to Korean Translate to Norwegian Translate to Polish Translate to Romanian Translate to Russian Translate to Serbian
Translate to Slovenian Translate to Swedish Translate to Thai Translate to Turkish

(C) Copyright 2016 - Dipartimento Informatica Sistemistica e Comunicazione - Viale Sarca, 336
20126 Milano - Edificio U14
redazioneweb@disco.unimib.it - ultimo aggiornamento di questa pagina 28/03/2011